Lo sversamento di liquidi nel settore industriale può essere causa di incidenti anche gravi. Il pavimento sdrucciolevole bagnato è causa di numero elevato di infortuni sul lavoro.
La situazione diventa ancora più pericolosa in presenza di liquidi corrosivi o pericolosi, che possono provocare danni anche gravi ai lavoratori per contatto o per inalazione.

La perdita di liquidi in un impianto industriale si può verificare in seguito a incidenti importanti, come l’esplosione di un serbatoio, ma di frequente il rischio è legato a situazioni più ordinarie, come piccole perdite o tracimazioni dovute a contenitori troppo pieni.

Come prevenire i rischi di perdite in azienda

La prima regola per evitare che in un impianto si verifichino perdite è quella di utilizzare serbatoi e contenitori realizzati in materiali adeguati ai liquidi che devono contenere. Quando si tratta di liquidi pericolosi o inquinanti, sotto i serbatoi che li contengono bisogna mettere delle vasche di contenimento che possano raccogliere il liquido che fuoriesce. Questo tutela i lavoratori e l’ambiente, prevenendo lo sversamento di sostanze inquinanti nell’ambiente.
Perché possano effettivamente garantire la sicurezza, questi bacini di contenimento devono essere utilizzati in un materiale impermeabile e avere capacità non inferiore a 1/3 del volume stoccato, e comunque non inferiore alla capacità del serbatoio più grande presente.
Uno strumento molto utile per la sicurezza può essere il sensore di livello, che permette di verificare la presenza di liquido all’interno della vasca e di sapere quando effettivamente c’è stata una perdita.
Il sensore di livello CLS di ASV Stubbe si installa con estrema semplicità e permette di sapere in tempo reale se nella vasca di raccolta si è riversato del liquido e di prendere gli accorgimenti necessari.

Sensori di livello troppo pieno contro il rischio di sversamento

Si può verificare dispersione del liquido nell’ambiente anche quando il serbatoio, troppo pieno, tracima. Per intervenire prima che dia troppo tardi sarà utile installare un sensore di livello come il CGS di ASV Stubbe, che si attiva inviando un segnale quando il liquido supera il livello di guardia.

Quali sensori utilizzare per applicazioni corrosivi

In presenza di sostanze molto corrosive o viscose i sensori più adatti sono quelli basati sul principio capacitivo perché permettono di misurare il livello di un liquido all’interno di un serbatoio senza che ci sia alcun contatto con il fluido.
Sensore e serbatoio costituiscono i due elettrodi di un condensatore. La variazione del livello del liquido determina una variazione di capacità che viene convertita in un segnale.
In questo modo non si verifica usura e non è necessario fare manutenzione.

Sversamento e sicurezza: i sensori di livello
5 (100%) 1 vote