La versatile valvola C200 esiste anche nella variante con sfera interna dotata di foro per la fuoriuscita del liquido residuo. Questa piccola innovazione tecnica garantisce grandi vantaggi. Il foro praticato nella sfera interna evita che quando la valvola viene chiusa si creino al suo interno dei depositi di liquido.

Il liquido, infatti, attraverso il foro, ha modo di tornare indietro nel lato “upstream”.

Non presentando zone di ristagno all’interno, la valvola è particolarmente resistente alla contaminazione e all’erosione della sfera e degli anelli di tenuta in gomma fluorurata (FPM), anche grazie al PVC stampato che copre completamente la superficie di tenuta.

I residui possono dare luogo a corrosione, se il fluido in questione è aggressivo; in altri casi i depositi possono fermentare e contaminare i liquidi che passano attraverso la valvola. Ci sono liquidi che presentano un problema di evaporazione, come il Perossido di Idrogeno (H2O2) e l’Ipoclorito di Sodio (NaClO). Se la temperatura esterna sale, il fluido depositato può passare in parte allo stato aeriforme. All’interno di una zona chiusa, il vapore si accumula sulla superficie del liquido, esercitando una pressione progressivamente crescente; se la pressione sale in modo anomalo la valvola può scoppiare, con rischi per i lavoratori, danni all’impianto e alla produzione.

Anche il prodursi di ghiaccio, in assenza di sfogo, possono causare l’esplosione della valvola. La presenza del foro previene il verificarsi di questo genere di problemi e garantisce affidabilità ancora maggiore alla valvola a sfera, che si distingue per la sua alta qualità e per il prezzo conveniente.

 

Valvola a sfera C 200 in PVC, PP e PVDF – ENG

Brochure prodotto Valvola a sfera C 200

C200 con foro di scarico: una piccola innovazione, grandi vantaggi
4 (80%) 1 vote