Yacht, il design sposa la sostenibilità

Featured Video Play IconBisogna avere rispetto del mare. Il principio vale anche per le imbarcazioni che lo attraversano in lungo e in largo, yacht inclusi. Quest’ultimi stanno diventando sempre più a misura di cliente e in grado di unire funzionalità, bellezza e sostenibilità.

I trend emersi dalla conferenza Italian yacht design, organizzata da As.Pro.Na.Di, l’Associazione progettisti nautica da diporto, al Politecnico di Milano, tratteggiano una fase in cui la nautica del Belpaese vede un futuro incoraggiante. A patto che l’industria fornisca imbarcazioni personalizzate per il cliente, che non è solo il magnate arabo: il settore è potenzialmente sempre più allargato, basta interpretare la domanda.

“Credo nel design come motore dello sviluppo e del mercato e ho sempre cercato l’innovazione sia tecnologica sia funzionale. Per far fronte alla crisi economica che ha influenzato il comparto, stiamo lavorando a imbarcazioni innovative per soddisfare le nuove esigenze dei clienti, che adesso dimostrano passione e voglia di vivere il mare. Meno consumi, più comfort e navigazioni a lungo raggio”, ha commentato Massimo Perotti, presidente dei cantieri Sanlorenzo.

Aumentare la comodità e abbassare i consumi è dunque la filosofia predominante. E c’è chi nelle proposte di fascia alta lo ha applicato con risultati sorprendenti.

Benetti Ocean Paradise è uno yacht di 55 metri in acciaio e alluminio dall’architettura navale d’avanguardia ed eco-friendly. Sono stati impiegati materiali e tecnologie innovative, come il sistema che riassorbe una parte delle emissioni e come la forma dello scafo, che riduce la resistenza in acqua, migliorando l’efficienza nel consumo di carburante. Il modello è poi illuminato con Led di ultima generazione per abbassare i consumi elettrici e la master station ha la tecnologia Benetti plancia integrata, cioè un sistema che permette di monitorare e gestire i vari impianti, tra cui il condizionamento, garantendo nel corso delle diverse condizioni di navigazione lo sfruttamento dell’energia in modo razionale.

La sicurezza dei passeggeri e dell’equipaggio in tutti gli yacht, le navi e gli impianti offshore è la priorità assoluta. Per garantirla, le normative di riferimento impongono di installare sulle imbarcazioni dei cartelli di segnaletica navale con simbologia IMO (resistenti all’acqua di mare e ai raggi solari UV) come:

• lotta agli incendi

• obblighi

• divieti

• istruzioni di sicurezza

• piani di evacuazione

ASV Stubbe offre simbologia IMO standard e personalizzata (incluse le misure speciali di dimensioni ridotte di simboli navali IMO di 30x30mm su etichette adesive fotoluminescenti).

Etichette adesive navali misure piccole