Come evitare il rischio di implosione di un serbatoio

Featured Video Play IconI serbatoi sono componenti fondamentali in ogni impianto e spesso si ha l’idea, del tutto erronea, che siano elementi stabili, che non possono presentare problemi di sorta.
In realtà, però, se il liquido contenuto nel serbatoio viene pompato fuori troppo rapidamente e/o in quantità eccessiva, il serbatoio corre il rischio di implodere, con danni permanenti alla struttura e possibili ripercussioni sull’intero sistema.

Per essere certi che tutto funzioni per il meglio, quando c’è un serbatoio dal quale viene estratto del liquido tramite una pompa bisogna adottare degli espedienti che prevengano il rischio di implosione.

In alcuni casi viene adottata una soluzione molto semplice: ci si limita a lasciare il serbatoio aperto, in modo che anche durante il pompaggio non si possano creare situazioni di depressione. In realtà, però, questo espediente è del tutto impraticabile se il liquido all’interno del serbatoio è pericoloso. Anche nel caso in cui il fluido fosse del tutto innocuo, c’è sempre il rischio che dall’apertura del serbatoio entrino sporcizia, acqua piovana, o addirittura animali.

Valvole rompivuoto e a Clapet per serbatoi

Una buona soluzione è invece quella che prevede l’impiego di valvole rompivuoto in plastica.
Queste valvole sono mantenute chiuse da una molla e si aprono solo quando viene raggiunta una certa depressione. All’interno della valvola rompivuoto B 895, ad esempio, c’è una sfera che viene mantenuta in posizione chiusa da una molla rivestita; quando si verifica una depressione di circa 0,05 bar, la sfera vince la forza della molla e la valvola si apre.

Nel caso di grandi volumi di liquido, con pressioni basse, la soluzione migliore è utilizzare una valvola a Clapet montata in orizzontale (all’interno di un tubo parallelo al pavimento).
Le valvole a Clapet sono particolarmente essenziali nella costruzione, e allo stesso tempo molto efficaci: l’otturatore è semplicemente appoggiato alla valvola e si apre non appena la pompa inizia ad aspirare.

Dischi di rottura, anche per la corrosione

Come ulteriore protezione si possono installare anche dei dischi di rottura che consentono un veloce ingresso dell’aria se la pressione scende sotto una certa soglia.

Il principale difetto di questa soluzione è che se si raggiunge la pressione critica il disco si rompe ed è necessario cambiarlo, con i costi di materiale e manutenzione che ne conseguono.
I dischi di rottura sono comunque dispositivi di sicurezza estremamente utili e affidabili, in particolare nel caso di liquidi altamente corrosivi.